Abruzzo, arte e cultura

Dal 10 luglio al 24 luglio 2021

L’Abruzzo è una regione meravigliosa ancora tutta da scoprire. La caratteristica principale che la rende attrattiva è la varietà dei suoi paesaggi. Infatti, in Abruzzo, spostandosi di poco è possibile godere di montagne innevate, dolci colline, un mare con acqua cristallina e di bellissime spiagge. L’Abruzzo custodisce anche numerosi borghi ricchi di storie e cultura, oltre che di tradizioni e prodotti tipici di qualità che di certo riusciranno a lasciare ricordi indelebili anche sul palato. Lasciati sorprendere da una terra ancora autentica e ignota! Scopri il suo straordinario paesaggio naturale, perditi tra le vie delle sue antiche città e dei borghi medievali arroccati su vette spettacolari, fatti avvolgere dalla vitalità delle tante esperienze che questa regione può offrirti e dal sorriso caloroso con cui gli abruzzesi ti accoglieranno.

1° giorno: 10 luglio 2021
L’Aquila
Ritrovo dei partecipanti, nel tardo pomeriggio, in agriturismo nei dintorni della città. In serata, dopo cena, facciamo una breve riunione, prima di tutto per conoscerci poi per dare una serie d’informazioni utili al viaggio e parlare della programmazione per i giorni successivi.
2° giorno: 11 luglio 2021
L’Aquila – Stiffe km 22
In mattinata ci trasferiamo con i camper in centro città, per la visita guidata. L’Aquila sta ancora affrontando le conseguenze del terribile sisma del 6 aprile 2009, costato la vita a 309 persone. Visitiamo la cattedrale e la piazza del duomo, San Bernardino e la fontana delle 99 cannelle. La Basilica di Collemaggio è forse il monumento più famoso dell’Aquila. Fu iniziata nel 1287 per volere di Pietro da Morrone, dove lo stesso fu prima incoronato papa con il nome di Celestino V (definito da Dante nella Divina Commedia come “colui che fece il gran rifiuto”) e poi sepolto nel 1296. Nel pomeriggio ci trasferiamo a Stiffe, dove pernottiamo in area camper.
3° giorno: 12 luglio 2021
Stiffe – Santo Stefano in Sessano km 28
Dedichiamo la prima parte della mattinata alla visita delle grotte di Stiffe. L’itinerario turistico che si sviluppa per 700 mt. è interamente percorso da un fiume sotterraneo dove all’interno, risalendo il fiume, si possono ammirare vari laghetti, rapide e cascate alte fino a 20 mt. Oltre a stalattiti e stalagmiti di notevole dimensione, si incontrano ambienti grandiosi e dai suggestivi effetti visivi e sonori creati dall’acqua.
Al termine della visita, con i camper arriviamo a Santo Stefano in Sessano, siamo all’interno del parco nazionale del Gran Sasso. Pomeriggio dedicato alla visita di Rocca Calascio. A picco su di uno sperone roccioso che domina la Valle del Tirino e l’altopiano di Navelli giace, bellissimo ed indifferente al passare delle ere, il Castello di Rocca Calascio, simbolo indiscusso d’Abruzzo e scenario d’eccezione di numerosi film. Pernottamento in campeggio.
4° giorno: 13 luglio 2021
Santo Stefano di Sessana – Campo Imperatore km 28
In mattinata con il camper, ci spostiamo a Campo Imperatore, per trascorrere una giornata in mezzo alla natura. Alle pendici del maestoso Gran Sasso si estende Campo Imperatore, straordinario altopiano abruzzese conosciuto anche come “Piccolo Tibet”. A neve sciolta, lo scenario assume connotazioni incantevoli grazie agli alti monti rocciosi del Parco Nazionale del Gran Sasso e alla bassa vegetazione circostante. La località è particolarmente apprezzata dagli amanti della fotografia, infatti, si presta perfettamente come soggetto ideale da immortalare. La giornata è completamente a disposizione dei partecipanti che possono scegliere tra varie attività, come per esempio la visita al Giardino Botanico Alpino o ammirare l’incredibile immensità della Via Lattea presso l’Osservatorio Astronomico posto a 2.200 metri di altitudine. Numerosi sono i percorsi di trekking da poter fare in questo lembo di terra del centro Italia, tutti immersi in infinite praterie verdeggianti e perfettamente segnalati. Notte in parcheggio.
5° giorno: 14 luglio 2021
Campo Imperatore – Caramanico Terme km 95
Di prima mattina lasciamo Campo Imperatore, ripercorriamo in parte la strada fatta all’andata, poi scendiamo a sud attraversando piccoli paesi, entriamo nel parco nazionale della Majella. Arriviamo a Caramanico Terme e a piedi, con un’escursione di tre ore comprese le soste, visitiamo l’eremo di San Bartolomeo in Legio. Incastonato su uno sperone roccioso, è uno degli Eremi Celestiniani della Majella più spettacolari e famosi. La chiesa presenta in facciata tracce di un affresco raffigurante, nella parte bassa, un ostensorio e nella parte alta, due riquadri con Cristo e una Madonna con Bambino. Lungo la parete sinistra vi è una piccola sorgente d’acqua, che, tramite un canaletto, scorre fuori della chiesa perdendosi nella
roccia. Tale acqua, ritenuta santa, una volta mescolata con l’acqua della sorgente sottostante l’eremo viene raccolta nell’acquasantiera. Al termine dell’escursione rientro ai camper. Sosta notte in area camper.
6° giorno: 15 luglio 2021
Caramanico Terme – Pacento – Sulmona km 50
Iniziamo la giornata con un’altra escursione, questa volta lungo il fiume Orfento: Il sentiero della scaletta.
Dal parcheggio, a piedi, raggiungiamo il centro visitatori punto d’inizio della passeggiata. Varcato il cancello si scende al fiume ed inizia l’incantevole percorso, immersi nella natura incontaminata, fra una varietà di colori. Si susseguono piccoli ponticelli e cascate, sempre immersi nel verde della vegetazione. Al termine del percorso, due ore circa, partiamo con i camper in direzione di Sulmona. Sosta lungo il percorso a Pacento, un caratteristico borgo medievale, per la visita al centro storico con il suo simbolo rappresentato dal Castello di Caldora. Pernottamento in area di sosta camper.
7° giorno: 16 luglio 2021
Sulmona
Mattinata dedicata alla visita di Sulmona, a piedi, con la guida. Terra natia del poeta Ovidio e celebre in tutto il mondo per la tradizione secolare dei confetti. Camminando per le vie del borgo vi renderete conto che la cosa più importante da fare a Sulmona è godersi il centro storico con i suoi eleganti palazzi medievali, le viuzze affascinanti e gli scorci che solo questi paesi riescono a dare. Visitiamo il complesso della Santissima Annunziata, l’edificio più caratteristico di tutta Sulmona, la romanica Cattedrale di S. Panfilo e l’acquedotto medioevale. Pomeriggio visita libera della cittadina. Per chi vuole ci sarà la possibilità di visitare l’eremo di Sant Onofrio, situato a tre chilometri dal centro città. L’eremo celestiniano di Sant’Onofrio al Morrone è noto per la spettacolare posizione, arroccato su una immane parete rocciosa.
Affacciato sulla Valle Peligna, l’eremo conserva ancora l’aspetto severo e inaccessibile che aveva all’epoca del Santo, ospita una chiesa con interessanti affreschi del quattrocento. Pernottamento in area sosta
camper.
8° giorno: 17 luglio 2021
Sulmona – Raiano – Scanno km 60
In mattinata partiamo con i camper in direzione di Raiano. Sosta ed escursione, a piedi, alle gole e all’eremo di San Venanzio. La riserva naturale regionale Gole di San Venanzio costituisce un’area protetta di particolare importanza ecologica tra il Parco Nazionale della Majella e il Parco Regionale Sirente Velino. Le impetuose acque del fiume Aterno hanno scavato e modellato la pietra nel corso dei millenni creando sei chilometri di gole e un paesaggio meraviglioso ed impervio. L’eremo, è uno dei più suggestivi e ben conservati luoghi sacri del centro Italia. Poggia su un corpo roccioso, al di sotto del quale scorre il fiume Aterno. Da un ponte a loggia sopra il fiume si accede alla chiesa principale, con interno a navata unica con volta a botte. Da un corridoio, si accede alle celle degli eremiti e alla scala Santa scavata nella roccia.
Al termine della visita ci spostiamo al lago di Scanno. Pernottamento in campeggio.
9°giorno: 18 luglio 2021
Scanno – Civitella Alfedena km 40
In mattinata, con i camper, ci spostiamo nel parcheggio di Scanno per la visita libera. Il centro storico è un intrico di stradine, vecchie case, fontane, piazze, palazzi signorili, portali eleganti e decorati, in armonica fusione tra architetture tipiche del medioevo e dell’età comunale. Da non perdere il Pan dell’Orso e i mostaccioli tipici dolci del paese. Nel pomeriggio raggiungiamo Civitella Alfedena, nel cuore del parco d’Abruzzo, uno dei borghi medievali più piccoli, tra vicoli strettissimi e antiche case in pietra, che narrano storie di secoli passati. Alle spalle si distende l’Anfiteatro della Camosciara ed ai suoi piedi lo splendido lago di Barrea. Notte in campeggio.
10° giorno: 19 luglio 2021
Civitella Alfedena
Giornata dedicata all’escursione (FACOLTATIVA) più interessante del parco, il sentiero delle rose. La Val di Rose è una delle più famose e frequentate passeggiate del Parco, si passa dalla bellezza di una faggeta incontaminata alla concreta possibilità di incontrare uno degli animali più rari della fauna italiana: il Camoscio Appenninico. Escursione, abbastanza impegnativa, della durata di circa sei ore. Rientro in campeggio e pernottamento.
11° giorno: 20 luglio 2021
Civitella Alfedena – Fara San Martino – Lanciano – Costa dei Trabucchi km 125
In mattinata lasciamo questo splendido angolo dell’Abruzzo, ci dirigiamo verso Fara San Martino, la città nota in tutta Italia per la produzione della pasta. Lasciamo i camper in parcheggio ed iniziamo una breve escursione che ci porta al monastero e alle gole di San Martino, uno dei posti più belli del Parco Nazionale della Majella. Al termine dell’escursione ci spostiamo a Lanciano per la visita guidata. I visitatori possono godere di un patrimonio di storia, d’arte e di cultura, in un centro storico fra i più estesi d’Abruzzo. Il monumento più illustre è la Chiesa di Santa Maria Maggiore con la sua notevole facciata gotica e il grande campanile. Da visitare Piazza Plebiscito con la Cattedrale della Madonna del Ponte e la Basilica di San Francesco che ospita le reliquie del Miracolo eucaristico di Lanciano, avvenuto nel 700, quando le ostie si trasformarono durante una messa in carne e sangue. Per la notte ci spostiamo in campeggio nella vicina costa dei trabucchi. Pernottamento.
12° giorno: 21 luglio 2021
Costa dei Trabucchi – Abbazia di San Giovanni in Venere – Penne km 100
Il trabocco è una piattaforma su palafitte che si estende verso il mare dove l’acqua ha una sufficiente profondità per calare le reti da pesca, tipico della costa abruzzese e molisana. Consente ai pescatori di svolgere il proprio lavoro, senza preoccuparsi di andare al largo o delle condizioni meteorologiche. Oggi, per la carenza del pescato, sono stati trasformati in rinomati ristoranti. Li vediamo lungo la costa da Fossacesia sino ad Ortona. In giornata visitiamo, con guida, l’abbazia di San Giovanni in Venere, il più interessante esempio di architettura benedettina conservatisi in Abruzzo. Nel pomeriggio ci trasferiamo a Penne, sosta notte in agriturismo.
13° giorno: 22 luglio 2021
Penne – Santa Maria di Ronzano – Civitella del Tronto km 85
Dedichiamo la mattinata alla visita di Penne, chiamata la città del mattone per la bellezza del suo patrimonio architettonico. Inserita tra i Borghi più belli d’Italia per il suo centro storico ricco di monumenti, palazzi e chiese. Continuiamo il nostro tour con la sosta a Ronzano, per la visita della chiesa di Santa Maria. La Chiesa, uno dei monumenti medievali più originali d’Abruzzo, fu edificata nel XII secolo e fece parte di un importante complesso monastico benedettino, è caratterizzata dalla presenza di uno dei più significativi cicli della pittura medievale. Con certezza, alla data del 1181, si collegano gli affreschi dell’abside maggiore: il Cristo benedicente nella mandorla sorretta da Angeli, gli Apostoli con gli Evangelisti e l’Annunciazione nel primo registro sottostante. Al termine della visita raggiungiamo Civitella del Tronto, sosta notte in parcheggio libero.
14° giorno: 23 luglio 2021
Civitella del Tronto – Ripe – Civitella del Tronto km 15
Di prima mattina raggiungiamo il paesino di Ripe, base di partenza per l’escursione alle gole del Salinello. Le Gole del Salinello sono un’area naturale protetta a tutela delle profonde gole create dallo scorrere del fiume Salinello, che, nei millenni, ha saputo cesellare panorami di incontaminata bellezza ed itinerari escursionistici di inenarrabile fascino, caratterizzati da sorgenti, cascate, ruscelli e laghetti. Rientro in parcheggio a Civitella del Tronto. Nel pomeriggio visitiamo il suggestivo borgo, importante testimonianza del passato, grazie anche alla presenza della Fortezza Borbone, uno dei manieri meglio conservati nel centro Italia. Pernottamento in parcheggio libero.
15° giorno: 24 luglio 2021
Civitella del Tronto
Liberamente iniziamo il viaggio di rientro.

Desideri partecipare al viaggio ma NON HAI IL CAMPER??

Calcola il tuo preventivo al link Prenota il tuo camper

Per informazioni contattaci al 0172.648140 oppure scrivi un’email a booking@blurent.com

 


Galería

L’Abruzzo è una regione meravigliosa ancora tutta da scoprire. La caratteristica principale che la rende attrattiva è la varietà dei suoi paesaggi. Infatti, in Abruzzo, spostandosi di poco è possibile godere di montagne innevate, dolci colline, un mare con acqua cristallina e di bellissime spiagge. L’Abruzzo custodisce anche numerosi borghi ricchi di storie e cultura, oltre che di tradizioni e prodotti tipici di qualità che di certo riusciranno a lasciare ricordi indelebili anche sul palato. Lasciati sorprendere da una terra ancora autentica e ignota! Scopri il suo straordinario paesaggio naturale, perditi tra le vie delle sue antiche città e dei borghi medievali arroccati su vette spettacolari, fatti avvolgere dalla vitalità delle tante esperienze che questa regione può offrirti e dal sorriso caloroso con cui gli abruzzesi ti accoglieranno.

Información

IO VIAGGIO IN CAMPER s.r.l.

Sede Amministrativa e Operativa: Via IV novembre 18/C 20070 Riozzo di Cerro al Lambro (MI)

Tel. :+390298855901

fax: +390298859876

E-mail: info@ioviaggioincamper.it

www.ioviaggioincamper.it

On this site we use cookies, including from third parties, to offer you the best possible service. If you continue browsing you consent to their use.Learn more