Costa azzurra e Camargue

Dal 30 ottobre al 10 novembre

La Camargue rappresenta il più grande delta fluviale dell’Europa occidentale essendo completamente circondata dall’acqua. E’ un lembo di terra composto da sabbia, paludi, stagni e risaie, dove trionfa la natura selvaggia e incontaminata e dove l’uomo sembra essere ancora un ospite temporaneo. Fra fenicotteri rosa che placidamente camminano nell’acqua al tramonto rosso acceso, tori indomiti che pascolano nella brughiera e cavalli bianchi che vivono allo stato brado, questo fazzoletto di natura stupisce e affascina il visitatore.

Programma:

1° giorno: 30 ottobre 2018

Ventimiglia

Ritrovo dei partecipanti presso il campeggio di Ventimiglia nel pomeriggio . Pernottamento.

2° giorno: 31 ottobre 2018

Ventimiglia

Partenza a piedi per la stazione (circa 800 metri). In treno raggiungiamo il centro di Nizza. La città, bella e moderna, definita la perla della costa azzurra, è uno dei più grandi centri del turismo e della mondanità internazionale. Iniziamo la visita dalla città vecchia e il porto per proseguire con la celebre bellissima passeggiata al mare di 2 km. con aiuole fiorite, palme e lussuosi alberghi palazzi e ville. Nel tardo pomeriggio rientro in campeggio. Pernottamento.

3° giorno: 1 novembre 2018

Ventimiglia

Di prima mattina, sempre in treno, raggiungiamo il principato di Monaco. Visita di mezza giornata con guida. Purtroppo, il palazzo del Principe uno dei monumenti più importanti è chiuso alle visite: si trova immerso in un paesaggio unico di incredibile bellezza, nel centro storico di Monaco  e sorge laddove un tempo si trovava un’antica fortezza genovese. Imperdibile la visita al giardino comunale dove si trovano ben settemila specie diverse di cactus e piante grasse. Infine il Casinò, come non sfidare la fortuna nella sala delle slot machine.

Rientro al campeggio e pernottamento.

4° giorno: 2 novembre 2018

Ventimiglia – Aix En Provence – Arles km 295

Di prima mattina partenza per Aix en Provence. Parcheggiati i mezzi in centro iniziamo la visita della città. Vediamo il centro, con splendidi viali, antiche chiese e la superba cattedrale. Trasferimento ad Arles. Sosta notte in parcheggio in centro. Pernottamento libero.

5° giorno: 3 novembre 2018

Arles – Saintes Maries de la Mer (Camargue) Km 40

In mattinata visita della città con guida. Il ricco centro, dove abbondano memorie storiche e monumenti d’arte: St Trophine, splendida chiesa romanica dell’undicesimo secolo, l’anfiteatro romano il più grande della Francia. Nel pomeriggio trasferimento in Camargue. È un lembo di terra composto da 75.000 ettari di sabbia, paludi, stagni e risaie, un immenso parco di natura selvaggia e incontaminata, un tripudio di colori e di scorci inviolati, in cui l’uomo sembra essere ancora un ospite temporaneo. Fra fenicotteri rosa che placidamente camminano nell’acqua al tramonto rosso acceso, tori indomiti che pascolano nella brughiera e cavalli bianchi che vivono allo stato brado, questo fazzoletto di natura stupisce e affascina. Arrivo nel pomeriggio a Saintes Maries de la Mer. Sosta notte in campeggio e pernottamento.

6° giorno: 4 novembre 2018

Saintes Maries de la Mer

Intera giornata libera a disposizione dei partecipanti. Le possibilità sono molteplici, si può visitare il parco ornitologico, un condensato della Camargue. In mezzo alle paludi, sentieri pedonali e posti di osservazione offrono l’opportunità di una rara vicinanza con la fauna selvatica. Si possono osservare e fotografare molte specie di uccelli, fra cui i fenicotteri rosa nel  loro habitat naturale. Oppure fare un’escursione in trenino nel Parco Regionale della Camargue. Lungo il tragitto è possibile vedere la razza di tori tipici di questa terra, cosi come i cavalli e centinaia di fenicotteri. Da non perdere poi la passeggiata in centro per la visita della chiesa del paese, luogo di pellegrinaggio di numerosi gitani. Sosta notte in campeggio

7° giorno: 5 novembre 2018

Saintes Maries de la Mer – Aigues Mortes – Nîmes   km 75

In mattinata ci spostiamo nel paese di Aigües Mortes, per la visita del famoso borgo fortificato medievale, esempio più importante dell’architettura militare del tredicesimo secolo. Nel pomeriggio trasferimento a Nimes e sosta notte in campeggio.

8° giorno: 6 novembre 2018

Nîmes – Point du Gard – Avignone   km 50

Con il bus di linea ( fermata davanti al campeggio), raggiungiamo il centro e visitiamo la città con la nostra guida. Iniziamo con l’arena uno degli anfiteatri romani meglio conservati. Proseguiamo con la Maison Carrè, un tempio romano, forse costruito da Agrippa, giunto in perfetto stato di conservazione. Infine se il tempo lo permette, visitiamo il giardino delle fontane. Nel pomeriggio trasferimento a Point du Gard per la visita. Capolavoro di architettura antica, l’acquedotto di Pont du Gard è uno dei più bei monumenti romani nella regione. Alla fine della visita ci trasferiamo ad Avignone e pernottiamo in campeggio.

9° giorno: 7 novembre 2018

Avignone

Mezza giornata di visita guidata della città. Famosa città della Provenza, sulla sinistra del Rodano, tutta chiusa entro le mura trecentesche con il suo passato di sede papale, i numerosi monumenti le danno un nobilissimo aspetto, e ne fanno una tappa imperdibile in un viaggio in Francia. Visitiamo le mura, che circondano la città, Pont St, Benezet e uno monumenti più conosciuti in Francia: Il palazzo dei Papi, residenza dopo l’abbandono di Roma per circa 70 anni. Pomeriggio libero a disposizione dei partecipanti.

Pernottamento in campeggio.

10° giorno: 8 novembre 2018

Avignone – Orange – Abbazia di Senanque Km 80

In mattinata trasferimento ad Orange. La cittadina famosa per i suoi monumenti che attestano la prosperità goduta ai tempi dei romani. Simbolo è il teatro Romano, eretto nel primo secolo d.c. ed è l’unico al mondo che conservi intatto il muro della scena. Nel pomeriggio ci spostiamo all’Abbazia di Senanque per la visita e la sosta notturna.

11° giorno: 9 novembre 2018

Abbazia di Senanque – l’Isle Sur la Sorgue – Fontaine de Vancluse       km 30

Pochi chilometri e siamo a L’Isle Sur la Sorgue, definita la piccola Venezia per via dei numerosi canali che l’attraversano. Ci trasferimento poi a Fontains de Vaucluse, piccolo villaggio sula riva del Sorgue dove Petrarca visse, e con una breve escursione a piedi di 10 minuti visitiamo la celebre fonte, grandiosa risorgiva carsica, dove sgorgano le “chiare, fresche, dolci acque”, della Sorgue.

Notte in campeggio.

12° giorno: 10 novembre 2018

Fontaine de Vancluse – Lourmarin – Ventimiglia         km 300

In mattinata ci trasferiamo a Lourmarin per la visita libera al castello e a seguire passeggiata nel borgo, definito uno dei più belli della Provenza. Nel pomeriggio partenza per il rientro in Italia.

Sosta notte a Ventimiglia.

Fine servizi


Galleria

La Camargue rappresenta il più grande delta fluviale dell’Europa occidentale essendo completamente circondata dall’acqua. E’ un lembo di terra composto da sabbia, paludi, stagni e risaie, dove trionfa la natura selvaggia e incontaminata e dove l’uomo sembra essere ancora un ospite temporaneo. Fra fenicotteri rosa che placidamente camminano nell’acqua al tramonto rosso acceso, tori indomiti che pascolano nella brughiera e cavalli bianchi che vivono allo stato brado, questo fazzoletto di natura stupisce e affascina il visitatore.

Informazioni

IO VIAGGIO IN CAMPER s.r.l.

Sede Amministrativa e Operativa: Via IV novembre 18/C 20070 Riozzo di Cerro al Lambro (MI)

Tel. :+390298855901

fax: +390298859876

E-mail: info@ioviaggioincamper.it

www.ioviaggioincamper.it