Napoli e le sue meraviglie

Centro culturale e artistico di grande importanza

Selvaggia e frenetica, ricchissima di storia e bellezze architettoniche con il suo centro vivace dai colori inebrianti, con le sue antiche stradine piene di motorini, i suoi santuari e i suoi tesori nascosti.

Le cose da vedere a Napoli:

 

Siti archeologici di Pompei ed Ercolano

Napoli e le sue meraviglie

Considerato Patrimonio Mondiale Unesco dal 1997. Si tratta di una cittadina dell’Antica Roma molto particolare: grazie agli strati di cenere e lapilli sotto cui è stata sepolta a seguito della disastrosa eruzione del Vesuvio del 79 d.C., questo sito archeologico è rimasto splendidamente conservato. Cammina per le antiche strade acciottolate di Pompei, visita la bellissima Villa dei Misteri con i suoi affreschi esoterici e scopri le terme romane, l’anfiteatro, i templi e i reperti che ti trasporteranno indietro nel tempo. E a poca distanza da Pompei, assicurati di visitare anche gli scavi di Ercolano, cittadina dalla storia simile a Pompei ma più piccola e per questo meno nota.

 

Passeggia per Spaccanapoli

Napoli e le sue meraviglie

Se guardi una foto panoramica del centro di Napoli, noterai che c’è una strada che taglia in due la città. Quella è Spaccanapoli, storica via che collega i Quartieri Spagnoli al quartiere di Forcella, dividendo il nord dal sud della città vecchia. Non esiste attività migliore da fare per respirare appieno l’atmosfera napoletana che passeggiare per le sette vie che la compongono. Percorrendo Spaccanapoli potrai raggiungere alcune delle attrazioni più famose della città, come il meraviglioso Complesso di Santa Chiara con il suo chiostro maiolicato, Piazza del Gesù Nuovo e Piazza San Domenico Maggiore, con gli scenografici obelischi, e Via San Gregorio Armeno, la famosa e affollata “via dei presepi”. E poi, per ricaricare le energie, fai una sosta nella pasticceria Scaturchio dove potrai mangiare la sfogliatella più buona di sempre.

 

Napoli Sotterranea

Napoli e le sue meraviglie

Napoli vanta una fitta rete di gallerie, acquedotti e cisterne costruiti nel suo sottosuolo e usati fin dall’antichità per diversi scopi. Tra i siti che si possono visitare, i più spettacolari sono la Galleria Borbonica, costruita nell’Ottocento come via di fuga verso il mare per la famiglia reale, l’acquedotto greco-romano e gli ipogei ellenistici, antichi cimiteri con sarcofagi dai colori vivaci.

 

La Reggia di Caserta

Napoli e le sue meraviglie

La monumentale reggia, grazie al suo stile neoclassico, è diventata un punto di riferimento architettonico per i palazzi reali di mezza Europa, in particolar modo per l’elegantissima San Pietroburgo dove lavorarono parecchi allievi del Vanvitelli. Di uguale bellezza è il suo parco in cui si possono ammirare il trionfante giardino all’italiana, composto da una serie di aiuole, e meravigliose fontane in cui sono narrati alcuni episodi tratti da le Metamorfosi di Ovidio, e il più nascosto e romantico giardino all’inglese.

 

Piazza del Plebiscito

Napoli e le sue meraviglie

Simbolo della città e punto di ritrovo, Piazza del Plebiscito è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici, magari scendendo alla bella stazione della metropolitana Toledo, famosa per le decorazioni a mosaici e per la sua suggestiva Galleria del Mare. La protagonista della piazza è la Basilica di San Francesco di Paola, il cui colonnato incornicia l’area formando un semicerchio. Attraversa la piazza ad occhi chiusi, percorrendo in linea retta i 170 metri che separano il Palazzo Reale dalle due statue equestri di fronte alla basilica. Leggenda narra che l’impresa sia impossibile, a causa di una maledizione lanciata dalla Regina Margherita. Riuscirai a spezzarla?

 

Mangia la pizza più buona d’Italia

L’arte del pizzaiolo napoletano è stata riconosciuta nel 2017 dall’Unesco come patrimonio immateriale dell’umanità. Allora, quando sei a Napoli, non puoi fare a meno di assaggiare questo piatto tanto semplice negli ingredienti quanto delizioso, con la pasta sottilissima e i bordi alti. Sono molte le pizzerie storiche tra cui poter scegliere: c’è l’Antica Pizzeria da Michele, aperta nel 1870, la pizzeria Starita, in cui sono state girate alcune scene de L’Oro di Napoli con Sofia Loren, e Sorbillo, che grazie alla sua popolarità ha aperto sedi anche in altre città italiane, negli USA e a Tokyo. E se non hai voglia di sederti al tavolo ma vuoi comunque assaporare tutta la bontà della pizza sotto forma di street food, imperdibili la pizza a portafoglio e la deliziosa pizza fritta, presa in una delle friggitorie del centro storico.

 

 

Dove sostare con il camper?

  • Punto sosta La Rondine: all’interno del porto, in via Nuova Marina;
  • Area attrezzata Parco dei Camaldoli: all’interno del Parco Metropolitano delle Colline di Napoli, via Guantai Orsolona 121;
  • Camping Internazionale Vulcano Solfatara: location suggestiva nel bel mezzo di un vulcano dormiente.

 

 

 

Desideri visitare questa meravigliosa città in camper?

Calcola un preventivo

Per qualsiasi informazioni non esitare a contattarci al numero 0172 648140 oppure scrivici a booking@blurent.com


Galleria

Selvaggia e frenetica, ricchissima di storia e bellezze architettoniche con il suo centro vivace dai colori inebrianti, con le sue antiche stradine piene di motorini, i suoi santuari e i suoi tesori nascosti.

Informazioni

Blurent – Grosso Vacanze
Via Divisione Alpina Cuneense, 2
12040 Genola – CN (Italy)
booking@blurent.com
+39 0172.648140

Per garantire una migliore esperienza sul sito utilizziamo i cookie, alcuni anche di terze parti (che non dipendono da noi e potrebbero comportare la profilazione delle scelte dell’utente). Ulteriori informazioni, comprese le indicazioni per rimuovere i cookie e rifiutarne l’uso, possono essere trovate consultando l’informativa privacy.